Benvenuti in Polimedica Pian di Massiano


  Contact : Viale Tazio Nuvolari, n. 19/A 06125 – PG Tel: +39 389 0055003

Doctor

Dott.ssa Serena Lepri

PER INFO E CONTATTI
cell. 339 4439289
mail: sere.lepri@libero.it
Si riceve per appuntamento.

 

 

Mangio, ergo sum (mangio, quindi sono) è il mio motto.

Sono una Biologa Nutrizionista che ha saputo unire la passione per la cucina con le conoscenze scientifiche del mondo dell’alimentazione e della nutrizione.

Mi sono laureata in Scienze Biologiche all’Università Politecnica delle Marche e ho proseguito il mio percorso di studi presso l’Università degli Studi di Perugia laureandomi con 110 e lode in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana. Dopo aver conseguito l’esame di stato per l’abilitazione alla professione di Biologo, ho voluto approfondire le mie conoscenze cliniche frequentando i Servizi della USL Umbria 1. Ho acquisito competenze e capacità in ambito del diabete di tipo 2, della cardiologia post acuta, della prevenzione e dell’epidemiologia, dell’alimentazione e nutrizione infantile e della ristorazione collettiva, della medicina della sport.

Il mio percorso di formazione è continuato con un Master sulle pratiche di buone cura dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) e con la frequenza per un anno nel centro residenziale e semiresidenzialeper il trattamento dei DCA di Todi come Nutrizionista volontaria.

Il mio approccio è quello dell’educazione alimentare: essere consapevoli di ciò che si mangia, di ciò che si compra al supermercato e come lo si cucina rappresenta il primo passo per costruire la propria salute. Si lavoro sul giusto abbinamento dei cibi tra loro, sulle porzioni corrette e sullo sfatare i falsi miti sul mondo dell’alimentazione e della nutrizione.

L’obiettivo non è il peso corporeo ma essere consapevoli di ciò che si mangia per stare bene, sia dal punto di vista organico che per quanto concerne la sfera emotiva.

Credo fortemente nella collaborazione con numerose figure professionali in un’ottica di interdisciplinarietà e multidisciplinarietà, affinché si possa affrontare la problematica del peso e dell’immagine corporea, nonché il rapporto con il cibo, da più punti di vista.